Pubblicato da: Michela
Vicenza,

BMW MOTORRAD DAYS VICENZA: L’EVENTO DI MOTOCULTURA

Il rinnovato museo all’aperto di moto storiche e la partecipazione del giornalista Roberto Parodi tra le novità della quarta edizione.

BMW MOTORRAD DAYS VICENZA: L’EVENTO DI MOTOCULTURA

Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin-top:0cm; mso-para-margin-right:0cm; mso-para-margin-bottom:10.0pt; mso-para-margin-left:0cm; line-height:115%; mso-pagination:widow-orphan; font-size:11.0pt; font-family:"Calibri",sans-serif; mso-ascii-font-family:Calibri; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-hansi-font-family:Calibri; mso-hansi-theme-font:minor-latin; mso-fareast-language:EN-US;} L’appuntamento è ormai fisso: ogni primo week end di aprile il BMW Motorrad Club ufficiale di Vicenza, in sinergia con il concessionario locale BMW Mottorrad Bellan & Giardina, inaugura la stagione motociclistica con l’evento-contenitore BMW Motorrad Days attraendo bikers da ogni parte della penisola e dalle nazioni limitrofe.

“Cuore pulsante dell’evento rimane il museo temporaneo di moto storiche e d’epoca che si rinnova di anno in anno.” -  ricorda Daniele Masi, Presidente del Motoclub berico - “Per l’edizione 2019 i fili conduttori dell’allestimento museali sono due: le moto da competizione, un tributo dedicato alle moto BMW che si sono distinte in gare e che hanno riportato importanti vittorie nei più prestigiosi circuiti mondiali, e le incomprese, una rassegna atipica voluta per ricordare i modelli BMW che non hanno incontrato il favore del pubblico e che quindi si sono rivelati degli insuccessi commerciali”. La visita al museo en plein air, disseminato in un curatissimo giardino all’italiana, sarà facilitata da una guida eccezione, il collezionista Armando Bellan, e da una audioguida per dispositivi mobile via APP gratuita a disposizione dei visitatori.

Il punto catalizzatore rimane sempre Villa Canal, la prestigiosa dimora storica nascosta tra le risaie di Grumolo delle Abbadesse dove l’appuntamento con il BMW Motorrad Days Vicenza si sdoppia.

Il pomeriggio di sabato 6 aprile è dedicato esclusivamente ai centauri: è infatti previsto un tour su due ruote tra le sinuose curve e sui dolci saliscendi dei Colli Berici ed Euganei, vestiti a primavera per l’occasione, senza far mancare una doverosa sosta gourmande presso il Borgo Feriani, nella placida campagna di Montegalda disegnata dal vicino fiume Bacchiglione. La giornata di sabato si chiuderà con una festa in Villa Canal declinata tra una cena riservata nel salone principale e un tour guidato in notturna del museo di moto all’aperto diffuso nel giardino all’italiana della dimora storica.

La domenica 7 aprile partirà la kermesse ad entrata libera e gratuita; dalle 10 alle 18 i cancelli della villa apriranno al pubblico proponendo intrattenimenti per tutti i gusti: moto test drive organizzati da BMW Italia, demo e i seminari tecnici, vetrine di prodotti dedicati ai motociclisti, intrattenimento enogastronomico tipico e di alta qualità.

Un grande spazio sarà come sempre dedicato alla cultura. Le moto troveranno un’espressione bidimensionale con l’esposizione d’arte astratta “Motofuturismo” della pittrice vicentina Annadiana Vajenti e il tema del viaggio troverà un interprete d’eccezione in Roberto Parodi, giornalista e direttore della rivista Riders, conduttore televisivo e scrittore, il quale in mattinata intratterrà il pubblico parlando delle sue avventure su due ruote e presentando il suo ultimo libro “Tropico dei perdenti” in cui  affronta uno dei temi più attuali con spirito realistico senza perdere la sua ironia briosa. “Un libro” – spiega Roberto Parodi – “che attraversa i deserti africani e racconta il dramma dei migranti attraverso lo sguardo del ritrovato Scheggia, il motociclista eterno vagabondo protagonista dei miei romanzi di viaggio”. 

Infine sempre sul continente Africano si punterà lo sguardo con l’appuntamento dedicato ai viaggi della solidarietà in moto dei soci del motoclub Mirko Targon e Alice Zanni.

Perché forse non tutti sanno che la strada e il sole bruciano i copertoni, ma non le anime dei motociclisti.

Ingresso libero e gratuito. Consumazioni a pagamento. Tour e cena di sabato solo su prenotazione.

Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

MICHELA MENEGUS
blog comments powered by Disqus