Pubblicato da: Gaetano
Vicenza,

Brunopremi.com Bassano vince al tie break con una prova di carattere

Giallorosse a corrente alterna partono con il piede sull’acceleratore per poi spegnere la luce. Riaccendono i motori e per Walliance Ata Trento non c’è speranza

Brunopremi.com Bassano vince al tie break con una prova di carattere

Brunopremi.com Bassano – Walliance Ata Trento 3 – 2 (25-16, 21-25, 22-2525-13, 15-10)

Brunopremi.com Bassano: Mason 13, Moro 9, Fucka R. 6, Salimbeni 9, Rampazzo 10, Fucka T. (C) 11, Stocco 5, Mangani 8, Bertollo 1, Formilan (L), Andrich (L). 2° All.Folle
Wallianc Ata Trento: Zecchin 1, Zapryanova 2, Brugnara G. 4, Bottura (C) 6, Brugnara J. 8, Paoloni 9, Nahum 11, Filippin 14, Serafini 16, Pedrotti 18, Lanzi (L) 17, Eccel (L)3 1° All.Mongera

Note: Arbitri Labanti Luca, Capparoni Daniela

Al Palalungobrenta le leonesse hanno fatto il bello e il brutto tempo. Un inizio match che pareva delineasse un esito scontato e veloce. Un primoset giocato da protagoniste che pareva non lasciare scampo alle trentine letteralmente travolte dalle potenti battute della formazione di casa. Neanche mezz’ora di gioco e il primo set si chiudeva 25 a 16 per Fucka e compagne. L’assenza in panchina di Martinez, squalificato per una giornata, non sembrava aver turbato la macchina giallorossa. Poi si è spenta la luce per due set: Brunopremi.com Bassano cede alle avversarie divenute più aggressive in battuta, subisce il gioco meno fisico, ma sicuramente più tattico chiesto da coach Mongera e tra le fila giallorosse sembra esserci un clima di torpore generale. Al quarto set suona la campanella e le padrone di casa ritrovano il bandolo della matassa, tornano a dettare il ritmo di gioco e per le atine non rimane che tentare di attutire il colpo. Nemmeno i cambi dalla panchina riescono a dare vigore ed è Bassano a ritrovare invece il sorriso. Con il punteggio di 25 a 13 le leonesse si guadagnano il tie break e la cavalcata continua fino al 15 a 10 finale.

Una vittoria importante, che se da un lato non nasconde il rammarico per aver lasciato per strada un punto, sancisce che il gruppo è maturato. Capace di avere la determinazione di rimettersi in carreggiata anche dopo aver sbandato.

Ufficio Stampa Bruel Volley Bassano
blog comments powered by Disqus