Pubblicato da: Andrea Casarotto
Vicenza,

CASAROTTO A PODIO NEL SUO CITTÀ DI BASSANO

Il pilota vicentino, portacolori di Movisport, chiude sul secondo gradino, dopo una bella lotta con Pasquali, l'ultimo atto dell'International Rally Cup 2019.

CASAROTTO A PODIO NEL SUO CITTÀ DI BASSANO

Vicenza, 02 Ottobre 2019 – Un Rally Città di Bassano di cuore, quello vissuto da Andrea Casarotto nel recente fine settimana, chiuso con una bella seconda posizione in classe S1600 e con un buon sesto nella generale di gruppo A, alla guida della Renault Clio Super 1600.
Il pilota di Vicenza, tornato al volante della trazione anteriore della casa francese, lo stesso esemplare messo a disposizione da Erreffe Rally Team nel precedente Rally Valli della Carnia, ha ritrovato fiducia nei propri mezzi, lottando a lungo con gli avversari di testa, affiancato da Mauro Savegnago alle note, e concludendo con una prestazione che rinfranca il morale.
La validità combinata per l'International Rally Cup e per la Mitropa Rally Cup aumentava il livello tecnico della sfida ma Casarotto non si lasciava intimidire e, dopo un primo assaggio sulla speciale di apertura, si faceva già notare sull'inedita “Colceresa”: suo il secondo miglior tempo, ad 1”3 dallo scratch, che lo vedeva già salire sul podio provvisorio di classe.
A “Campo Croce” erano soltanto nove i decimi che lo separavano dal miglior tempo, prima di dare a tutti una lezione all'università dei rally: a “Valstagna” il portacolori di Movisport poneva il primo sigillo di giornata, rifilando sui poco più di dodici chilometri 6”9 al leader Pasquali.

“Sulla prima prova speciale abbiamo sonnecchiato un pochettino” – racconta Casarotto – “ma ci può stare. Volevamo rompere il ghiaccio in sicurezza quindi non ci siamo presi alcun rischio che avrebbe potuto compromettere l'intera giornata. Una volta riprese le misure alla Clio abbiamo iniziato a spingere ed abbiamo aumentato il ritmo, vincendo il primo giro a Valstagna.”

Al tradizionale giro di boa la classifica provvisoria, in classe S1600, vedeva un Casarotto sicuro mantenere in scioltezza la terza piazza, mettendo nel mirino la seconda di Callegaro.
Usciti dalla service area si tornava a “Cavalletto” ed il vicentino era nuovamente il migliore, completando l'aggancio ed il sorpasso sul secondo gradino del podio.
A tre prove speciali dal termine erano 19”8 a separarlo dal compiere una rimonta spettacolare.
Partito a testa bassa sull'insidiosa “Colceresa” Casarotto arricchiva il proprio bottino con un altro successo parziale, dimezzando quasi il gap che lo separava dalla vetta della classifica.
Tutto poteva ancora decidersi ma, sulla “Campo Croce”, lo scontro diretto andava a favore del rivale, seppure per 2”8, rimandando il tutto per tutto all'università del rally, la “Valstagna”.
Recuperare 14”7 in poco più di dodici chilometri si rivelava un'impresa impossibile, consigliando a Casarotto di raccogliere una seconda piazza che conferma il ritrovato stato di forma.

“Una gara bellissima con Pasquali” – sottolinea Casarotto – “al quale vanno i nostri migliori complimenti. È stato bellissimo tornare a lottare, sul filo dei secondi, per il successo finale. Avevo bisogno di ritrovare me stesso, uscendo da un periodo personale non proprio facile. Grazie a Mauro, capace di sostenermi e spronarmi nei momenti decisivi, abbiamo chiuso con un secondo posto di classe che ci rende felici. Onestamente non mi aspettavo potesse andare così bene alla vigilia. Il Bassano si conferma, ancora una volta, gara molto dura e selettiva. Grazie a tutti i nostri partners, ad Erreffe Rally Team per averci dato una vettura spettacolare ed alla scuderia Movisport, sempre presente. Quest'anno è stato un po' transitorio per noi ma siamo comunque contenti. Con la testa siamo già proiettati in ottica 2020 ma non è da escludere che ci possano essere altre sorprese prima della fine di questa annata. Vedremo.”

Andrea Casarotto - Ufficio Stampa
blog comments powered by Disqus