Pubblicato da: Andrea Casarotto
Vicenza,

CASAROTTO, AL GRIFO, RITORNA SULLA CLIO R3

Il pilota vicentino sarà della partita, nell'edizione del decennale dell'evento vicentino, alla guida di una Renault Clio R3 del team Vsport, iscritta per i colori di Movisport.

CASAROTTO, AL GRIFO, RITORNA SULLA CLIO R3

Vicenza, 13 Maggio 2019 – Parte dalle strade di casa la stagione agonistica 2019 di Andrea Casarotto, il quale sarà impegnato Sabato 18 e Domenica 19 Maggio in occasione della decima edizione del Rally del Grifo.
L'evento vicentino, con quartier generale a Chiampo, vedrà il portacolori di Movisport aprire in ritardo un'annata che, sino a questo momento, è stata pesantemente condizionata da problemi di natura fisica.

“Purtroppo siamo partiti tardi con l'organizzazione della stagione sportiva” – racconta Casarotto – “perchè da un po' di tempo lamento dolori alla schiena che, tutt'ora, non sono passati del tutto. Sto lavorando per rimettermi in forma e la partecipazione al Rally del Grifo sarà un ottimo banco di prova per capire a che punto sono. Il Grifo, per me, rievoca sempre bei momenti.”

Il pilota vicentino infatti, nella passata edizione del Grifo, colse un'ottima undicesima piazza assoluta, primo di classe R3C, alla guida di una Renault Clio R3.
Sarà sempre la trazione anteriore della casa francese ad essere condotta in gara da Casarotto, il quale potrà avvalersi dell'esemplare messo a disposizione dal team Vsport.
Ad affiancare il pilota di casa, in questo debutto stagionale, troveremo Mauro Savegnago.

“Siamo contenti di poter tornare sulla Renault Clio R3” – aggiunge Casarotto – “perchè è una vettura che ci ha dato parecchie soddisfazioni, come la vittoria nel trofeo di zona nella stagione 2017. In quell'anno riuscimmo ad ottenere due vittorie, al Bellunese ed al Valli della Carnia, ed un secondo posto, al Città di Maniago. Una stagione da incorniciare, ad eccezione dell'errore del Città di Bassano. Una vettura, la Clio R3, davvero molto performante e che conosciamo bene. Partiamo quindi da una buona base e da un team, Vsport, con il quale abbiamo avuto modo di collaborare sul finale dello scorso anno, con alterne fortune, ma del quale siamo rimasti molto soddisfatti. Siamo davvero curiosi di ritornare in abitacolo e vedere il risultato.”

Sette i tratti cronometrati previsti per la decima edizione del Rally del Grifo, suddivisi in due giornate di gara, per un totale di quasi sessanta chilometri di speciale.
Tutta in notturna la frazione di Sabato 18 Maggio, con due passaggi sulla “Nogarole” (7,50 km) ed uno soltanto sulla “Altissimo” (12,80 km).
Per la Domenica seguente la lotta si sposterà sulle prove di “Chiampo” (7,50 km) e “Quargnenta” (7,50 km), entrambe da ripetere per due passaggi.

“Siamo pronti a rimetterci in gioco” – conclude Casarotto – “ed è doveroso, da subito, ringraziare tutti i nostri partners. Credono in noi e ci danno la possibilità di mantenere viva la nostra passione per l'automobilismo sportivo. Sappiamo bene che i tanti mesi di stop, per la pausa invernale, si faranno sentire e che i nostri avversari, avendo iniziato la stagione prima di noi, saranno più competitivi. La sfida non ci intimorisce, ci stimola. Speriamo solo che la mia schiena non dia problemi e che il meteo possa essere un po' più clemente rispetto alle previsioni della vigilia. Se dovesse piovere queste prove speciali, specialmente le zone di sottobosco, diventerebbero parecchio insidiose. Bisognerà stare in campana. Siamo pronti.”

Andrea Casarotto - Ufficio Stampa
blog comments powered by Disqus