Pubblicato da: Andrea Casarotto
Vicenza,

CASAROTTO PUNTA AL BIS AL CITTÀ DI MANIAGO

Il pilota vicentino, in gara per i colori Movisport con l'esemplare targato Gima Autosport, vuole consolidare la leadership nel Trofeo Rally Clio R3 di Zona 2.

CASAROTTO PUNTA AL BIS AL CITTÀ DI MANIAGO

Non si è ancora spento l'eco della vittoria siglata nel recente Rally Bellunese che per Andrea Casarotto è già il momento di concentrarsi sul secondo, imminente, appuntamento del Trofeo Rally Clio R3 di Zona 2.
Questo fine settimana andrà in scena la terza edizione del Rally Città di Maniago, valido come secondo round della serie indetta dalla casa francese.
L'alfiere della scuderia Movisport, che tornerà alla guida dell'esemplare targato Gima Autosport portato al successo qualche settimana fa a Santa Giustina, ritroverà al proprio fianco l'esperto Fabio Cangini, vincitore assoluto del Rally di Romagna con Roberto Vellani.
La classifica provvisoria di campionato vede il pilota di Villaverla comandare le operazioni con  un margine di undici lunghezze su Rampazzo e ben diciassette su Caliaro.
Il Maniago si presenta quindi come importante crocevia per Casarotto, chiamato a confermare il potenziale espresso in apertura.

“Dopo il bel successo del Bellunese siamo chiamati ad un rapido reset” – racconta Casarotto – “perchè quanto di buono abbiamo messo sul campo, un paio di settimane fa, può facilmente essere vanificato da un passo falso qui al Maniago. Dobbiamo mantenere la concentrazione ai massimi livelli perchè, seppur abbiamo un vantaggio su Rampazzo e Caliaro, dobbiamo puntare a consolidarlo e, possibilmente, aumentarlo questo fine settimana. È per questo che sono molto felice di ritrovare in abitacolo Fabio Cangini che, oltre ad essere un ottimo navigatore, è anche un carissimo amico, con il quale ho condiviso parecchie esperienze nel passato. Fabio ha recentemente vinto l'assoluta al Romagna, con un piedone pesante come Vellani, pertanto sono certo che saprà darmi i giusti ritmi per trarre il massimo risultato.”

Il Rally Città di Maniago propone, per questa edizione, due frazioni di gara con partenza prevista nel primo pomeriggio di Sabato 3 Giugno.
Due passaggi sui poco meno di sette chilometri della “Meduno” anticiperanno il classico appuntamento cittadino con la speciale di “Maniago” (3,20 km); un primo assaggio che potrebbe creare colpi di scena inaspettati.
L'indomani, Domenica 4 Giugno, saranno cinque i tratti cronometrati che i concorrenti rimasti dovranno affrontare: si partirà con la “Poffabro” (7,40 km) seguita dalla classica “Barcis – Piancavallo” (14,90 km), strade che hanno fatto la storia del rallysmo italiano ed oltre confine.
La seconda tornata, prevista nel primo pomeriggio, porterà gli equipaggi alla ripetizione dei due crono, con la “Poffabro” che conterà un ulteriore giro, per un totale di quasi trecento chilometri di percorso, dei quali sessantanove cronometrati.

“È una gara che può trarre in inganno inizialmente” – aggiunge Casarotto – “perchè la prima giornata sembra, sulla carta, abbastanza agevole ma è proprio in questi casi che risulta facile commettere errori. Non ce lo possiamo permettere se vogliamo sfruttare il vantaggio creato al Bellunese. Stiamo parlando di prove speciali che hanno fatto la fortuna del Piancavallo e che sono conosciute in tutto il mondo. Qui sono passati i big del rallysmo internazionale, a conferma della durezza di questo percorso. Noi ci troviamo a calcarlo per la prima volta ma siamo certi che, lavorando bene, potremo puntare ad un buon risultato, specialmente in ottica campionato.”

Andrea Casarotto - Ufficio Stampa
blog comments powered by Disqus