Pubblicato da: Ufficio stampa P.R.Consulting
Vicenza,

DA TRAFIMET GROUP UN PREMIO DI 4000 € ALL’ISTITUTO MONTAGNA DI VICENZA

Il video realizzato dagli studenti è stato il biglietto da visita di Trafimet Group alla fiera mondiale della saldatura SCHWEISSEN & SCHNEIDEN 2017 di Dusseldorf.

DA TRAFIMET GROUP UN PREMIO DI 4000 € ALL’ISTITUTO MONTAGNA DI VICENZA

Vicenza, 26 ottobre 2017

Il mega assegno è simbolico, ma il premio è del tutto concreto e di immediata utilità: 4.000€ destinati alla sezione Produzioni Audiovisive dell’Istituto Professionale Statale Bartolomeo Montagna di Vicenza per l’acquisto di strumenti o materiale didattico.

È questo il premio che stamattina l’Ing. Attilio Imi, Presidente e AD della Trafimet Group di Castegnero, ha consegnato al Dirigente Scolastico dell’Istituto Professionale Statale Bartolomeo Montagna Prof. Domenico Caterino, agli studenti e agli insegnanti coinvolti nel progetto sperimentale “Laboratorio pubblicitario”, come riconoscimento per i risultati raggiunti.

Sono cinque gli studenti della sezione Audiovisivi che si sono candidati a seguire il laboratorio sperimentale: Laura Priante, Louisiana Lopresto e Davide D'Agostini che ora frequentano la 5APA, Timoty Proietti e Giovanni Zarantonello della 4 APA. Nel corso del laboratorio, inserito nell’ambito dei percorsi formativi in modalità Alternanza Scuola Lavoro e proposto dall’Istituto a Trafimet Group in qualità di partner aziendale, gli studenti hanno operato come “agenzia pubblicitaria” ed hanno curato e prodotto, coordinati dagli insegnanti Martino Munarini e Rosaria Nolo, un video istituzionale dell’azienda.

“I nostri ragazzi – spiegano gli insegnanti Martino Munarini e Rosaria Nolosono stati accolti in Trafimet Group, hanno visitato uffici e reparti produttivi e hanno scoperto la storia e la vita quotidiana dell’azienda attraverso il racconto degli impiegati e degli operai, che hanno voluto contribuire con le loro parole all’idea che i ragazzi avrebbero potuto sviluppare. Il gruppo di studenti ha poi deciso sia lo storyboard che l’esecuzione del progetto ed ha effettuato le riprese con la collaborazione di tutti i dipendenti, che li hanno accolti con allegria e disponibilità, cercando di far cogliere loro i dettagli ‘umani’ della vita dell’azienda”.

“Negli ultimi due anni – racconta il Presidente e AD di Trafimet Group Ing. Attilio Imiabbiamo affrontato un profondo processo di riorganizzazione interna e di rinnovamento del nostro posizionamento sul mercato nazionale ed internazionale. Fra i vari progetti di marketing che accompagnano questo percorso, il video istituzionale rappresentava un passo importante per comunicare all’esterno questo processo di cambiamento. Così, quando siamo stati contattati dall’Istituto Bartolomeo Montagna per ospitare il laboratorio sperimentale, abbiamo deciso di fare una scelta non convenzionale e abbiamo deciso di presentarci con il video realizzato dagli studenti”.

“Durante le riprese in azienda – continua Imi – abbiamo raccontato la vita di Trafimet Group non solo dal punto di vista del lavoro ma soprattutto dal punto di vista delle persone, degli uomini e delle donne che ogni giorno ne rendono possibili i risultati. E, in particolare, abbiamo raccontato il grande cambiamento che queste persone hanno vissuto nel corso degli ultimi due anni”.

Il risultato è un video pulito, allegro, che pone l’attenzione sulle persone di Trafimet, sul lavoro quotidiano e sul cambiamento. Colori, musiche e immagini sono rivolti a far scoprire l’azienda attraverso gli occhi di questi giovani filmakers. Non solo: il materiale prodotto è stato così soddisfacente, che Trafimet Group ha fatto di questo video il proprio biglietto da visita alla recente fiera mondiale della saldatura SCHWEISSEN & SCHNEIDEN 2017, tenutasi a fine settembre a Dusseldorf.

Trafimet Group Spa ha sposato con entusiasmo il programma di Alternanza Scuola Lavoro, confermando ancora una volta l’attenzione verso le persone, verso i propri collaboratori e verso il territorio dell’AD Attilio Imi.

Ufficio Stampa PR Consulting srl
blog comments powered by Disqus