Pubblicato da: Redazione VICENZA.COM
Vicenza,

DIESEL VESTE IL MILAN

L’azienda vicentina guidata da Renzo Rosso è diventata lo style partner di AC Milan per i prossimi tre anni. Un tocco streetstyle per una vera e propria rivoluzione di stile nel mondo del calcio mondiale. Inaugurazione a Doha per la Supercoppa Italiana.

DIESEL VESTE IL MILAN

«Sono davvero molto felice di questa nuova collaborazione tra Diesel e AC Milan», racconta Andrea Rosso, Direttore Creativo delle licenze Diesel e responsabile della parte creativa di questo progetto. «Io e tutta la mia famiglia tifiamo Milan da sempre. E questa collaborazione rappresenta per noi una vera e propria sfida. In questo progetto, vogliamo trasmettere tutto il nostro amore e tutta la nostra passione per la moda e la creatività. Tenendo conto che il pubblico del calcio non sempre coincide con quello del fashion. In fase di progettazione, io e il mio team ci siamo chiesti: come possiamo unire queste realtà, non dimenticando il fattore comfort, molto importante per gli sportivi? Abbiamo fuso sartorialità e classicità con il mondo streetwear, mixando a questi, i tre pilastri stilistici  fondamentali di Diesel, ovvero rock, denim e militare. Il risultato? Un look “formal-young”, con un tocco irriverente di dinamismo sartoriale».

Due sono le tipologie di divise firmate Diesel x AC Milan, tutte rigorosamente Made In Italy e realizzate su misura, che saranno indossate per la prima volta, in occasione della Supercoppa a Doha, il prossimo 23 Dicembre.

La prima è quella formale, per giocatori e staff. E’ formata dal blazer con cappuccio (vera innovazione nelle uniformi dei calciatori) e maniche realizzate in tessuto di felpa stretch con zip sui polsi, da indossare con polo o T-shirt (per la prima volta, una divisa senza camicia). Maglia in cashmere con zip, per quando le temperature sono rigide. Jogg-Jeans, uno dei capi iconici di Diesel. E parka con interno imbottito e staccabile. Ai piedi, scarpe stringate in pelle, con zip in metallo.
Grande attenzione è data ai dettagli: dalla riproduzione dello scudetto AC Milan sulla giacca con la stessa tecnica a mano con cui vengono realizzati gli stemmi militari, alla fodera rossonera delle maniche e al ricamo interno del blazer, dove è stato riproposto l’indiano punk metropolitano, simbolo storico di Diesel.
La seconda divisa, invece, è quella off-site, che i giocatori indosseranno durante le trasferte. Il capo chiave dell’intera uniforme è il bomber. Realizzato in raso, è reversibile. Da un lato, celebra la squadra con i colori tipici e lo scudetto. Dall’altro, invece, racconta la storia di Diesel e AC Milan, fatta di sfide, di vittorie, di impegno e determinazione. E lo fa attraverso simboli-patch applicati su fondo nero. Tra i tanti, vi sono le bandiere delle città dove la squadra ha vinto, le iniziali del fondatore inglese del Milan, Herbert Kilpin, e la sua frase iconica «rosso come il fuoco».
C’è il 7, il numero di Champions League vinte dalla squadra, e il 78, anno di nascita di Diesel. C’è il 18 (numero di scudetti vinti) e il 1889, anno di fondazione di AC Milan. Oltre alla scritta «enjoy», firma iconica di Renzo Rosso. Completano il look, Joggjeans dall’effetto destroyed e, ai piedi, sneakers in pelle nera, con zip all-round.
Questo è il primo passo che dimostra come Diesel abbia intenzione di cambiare il mondo delle divise sportive rendendolo “unformal”. I calciatori sono statuari e hanno migliaia di follower nel mondo dei social network: sono quindi come delle vere e proprie celebrity. E come tali devono essere vestiti.
Diesel è sempre stata BRAVE e anche questa volta, innoverà con coraggio una categoria consolidata.

Redazione VICENZA.COM
blog comments powered by Disqus