Pubblicato da: Gaetano
Vicenza,

Il Brunopremi.com batte San Donà e festeggia in anticipo una straordinaria salvezza

Dopo tre sconfitte consecutive le leonesse giocano una partita attenta e concreta portando a casa i 3 punti che garantiscono la permanenza matematica in serie B1 con due giornate d’anticipo

Il Brunopremi.com batte San Donà e festeggia in anticipo una straordinaria salvezza

Brunopremi.com Bassano – San Donà Volley 3-1 (22-25, 25-10, 25-21, 25-19)
 
Brunopremi.com Bassano: Mason 15, Moro 13, Fucka R. 13, Pais Marden 1, Salimbeni, Andrich, Fucka T. (C) 5, Stocco 7, Mangani 13, Bertollo, Formilan (L), Rampazzo (L). 1° All. Martinez, 2° All. Folle
San Donà Volley: Braida, Cosi, Carletti, Cavalieri, Ceolin, Cibin, Frosini, Vianello, Pelloia, Fedrigo (C), Farnia, Poles, Fersino (L). All. Simone
Note. Bassano: battute errate/vincenti: 4/2, muri: 14, errori: 17. San Donà: battute errate/vincenti: 7/6, muri 11, errori 22. Arbitri: Luca Ferrari da Brescia e Davide Di Dio Perna da Milano

Mister Martinez deve rinunciare a Formilan ferma ai box per infortunio per cui Rampazzo viene spostata nel ruolo di libero, mentre per il resto la formazione è quella collaudata con Stocco in cabina di regia, Moro opposto, le gemelle Fucka al centro e la coppia Mason-Mangani in banda. L’inizio del 1° set è equilibrato ma San Donà ottiene più facilmente il cambio palla grazie a un ricezione più sicura per cui alla prima sosta tecnica le veneziane sono avanti seppur di una sola lunghezza (7-8). Pur faticando tanto in ricezione il Brunopremi.com riesce a stare in partita aggrappandosi nella fase centrale agli attacchi di Mason e agli errori della formazione ospite che finisce sotto 14-12 per un’invasione in seguito alla quale scatta il cartellino rosso che la coppia arbitrale assegna alla formazione veneziana per proteste. Passato il nervosismo e digeriti gli errori commessi, il San Donà torna avanti approfittando anche delle difficoltà in ricezione e in attacco delle bassanesi: sul 16-20 Martinez chiama tempo, Bassano torna sotto con Moro e Stocco (20-21), ma le veneziane resistono difendendo tutto e chiudendo 22-25 con un attacco di capitan Fedrigo.

Nel 2° set le leonesse partono forte con due attacchi vincenti di Mangani e sul 4-0 mister Simone chiama tempo, ma alla prima sosta tecnica Bassano allunga ancora portandosi sull’8-2 con un muro di Mason. Il Brunopremi.com riceve decisamente meglio rispetto al 1° parziale con Rampazzo (foto a destra) che, dopo l’inizio difficile, prende in mano con grande personalità la seconda linea bassanese giocando da qui in avanti una grande partita. Con la ricezione sistemata, Stocco può variare il gioco e i risultati si vedono perché le giallorosse volano via 12-4 e 16-6 con Rebecka Fucka che sul turno di battuta della sorella Tatjana mette a segno tre punti consecutivi. Sul campo avversario entra di fatto tutta la panchina, ma la musica non cambia e la squadra di Martinez porta a casa il set sul 25-10 con punto finale che arriva su un errore in attacco di Cavalier.

Nel 3° set dopo un brutto inizio (2-5), il Brunopremi.com torna in carreggiata passando avanti 8-7 con un muro di capitan Fucka e prendendo il largo 13-8 sul turno di battuta di una Chiara Mason in grande spolvero. Alla seconda sosta tecnica il Bassano è avanti 16-11 grazie agli attacchi vincenti di Mangani e Moro. Le leonesse resistono al ritorno delle veneziane che tornano sotto con due muri (22-19) per poi chiudere i conti sul 25-21 grazie ad un altro errore in attacco da parte del squadra ospite.

Nel 4° set il Brunopremi.com, dopo essere stato avanti 4-1 e 6-3, si trova sotto 7-8 alla prima sosta tecnica complici alcuni errori di troppo e la ritrovata precisione in attacco delle veneziane. Il set è più equilibrato rispetto ai due precedenti e alla seconda sosta tecnica è di nuovo avanti, seppur di poco, la formazione di casa (16-14) che però non riesce a scrollarsi di dosso le avversarie per nulla intenzionate a mollare la presa. Sul 18-17, dopo una magia di Moro, entra Pais Marden e piazza un ace (19-17), cui segue il muro di Stocco (20-17): è il break decisivo del set e quindi del match. Le leonesse intravedono il traguardo e il San Donà si trova di fronte un’autentica muraglia con Martina Stocco e Rebecka Fucka che piazzano tre muri di fila  per il 25-19 su cui si chiude la sfida. Bassano conquista la vittoria e i 3 punti che servivano festeggiando con due giornate d’anticipo una salvezza da sogno con il gruppo di Martinez che mette a segno un’impresa straordinaria al termine di una stagione indimenticabile. E ora testa e cuore ai campionati giovanili.

 

Ufficio Stampa Bruel Volley Bassano
blog comments powered by Disqus