Pubblicato da: CNA Vicenza
Vicenza,

Incontro su Ecodesign ed Etichettatura Energetica a Vicenza

Intervento del Presidente provinciale CNA Installazione e Impianti, Roberto Segalla, nel corso dell'incontro del 29 luglio

Incontro su Ecodesign ed Etichettatura Energetica a Vicenza

Grande partecipazione, mercoledì 29 luglio, all’incontro “Ecodesign ed Etichettatura Energetica. Nuove Regole e Nuovi Business”, organizzato da CNA Vicenza, in collaborazione con ATAG Italia, per parlare di novità normative e nuove occasioni di business legate al settore Installazione e Impianti.

Le nuove regole comunitarie che entreranno in vigore dal 26 settembre 2015 prevedono, per i nuovi impianti di riscaldamento o condizionamento (in tutti i loro componenti), la certificazione, tramite Etichetta energetica, indicante il risparmio energetico previsto rispetto ai parametri di consumo standard. “Si tratta di una grande opportunità per le aziende di termoidraulica che possono così qualificarsi anche come «consulente energetico», fornendo un consiglio professionale preventivo prima dell'installazione dell’impianto di riscaldamento o condizionamento” – ha dichiarato Roberto Segalla, Presidente provinciale CNA Vicenza Installazione e Impianti.

Tante le adesioni degli Artigiani e degli interessati al tema, che hanno risposto numerosi all’evento di mercoledì, organizzato da CNA Vicenza all’interno della Sala Riunioni della Biblioteca Civica - Palazzo Cornaggia - di Thiene. Un appuntamento cruciale per gli impiantisti e gli installatori, dato il periodo di mutamenti e di trasformazioni che sta interessando il settore.

“Guardando al mercato, ci accorgiamo che esiste un’evidente ingerenza dei gestori dell’energia rispetto al mercato del post contatore. Un impegno nazionale è quello di aprire una riflessione in merito alla salvaguardia della professionalità dell’artigiano istallatore e impiantista, garantendo la separazione tra il mercato dei gestori dell’energia e il mercato installatori”.

 

“Per quanto riguarda il futuro della categoria”, ha concluso Segalla, “è indispensabile predisporre delle azioni di formazione e di informazione, soprattutto perché stiamo superando la figura del «classico» installatore, sia idraulico che elettricista, e passando a una dinamica di approccio al lavoro nuova: sono cambiate le tecnologie, sono cambiati i rapporti con i clienti e il nostro lavoro di impiantisti prevede ora una conoscenza che va oltre il semplice installare. Una conoscenza che sta alla base delle capacità che l’installatore deve avere per consigliare il proprio cliente. CNA immagina l’installatore del futuro come un «installatore 3.0», un «Soft Energy Operator», capace di consigliare e di essere il front office rispetto al cliente sul piano dell’efficientamento energetico e del risparmio energetico”. 

CNA VICENZA
blog comments powered by Disqus