Pubblicato da: Gaetano
Vicenza,

Montecchio ruggisce e strappa la vittoria al Tiebreak

Un’autentica maratona vede Montecchio avere la meglio su Baronissi di Kijakova e compagne.

Montecchio ruggisce e strappa la vittoria al Tiebreak

Un’autentica maratona vede Montecchio, senza Brutti e Gomiero, avere la meglio su Baronissi di Kijakova e compagne.

L’infortunio di Gomiero, durante il secondo set, costringe Bertolini ad abassare ulteriormente il sestetto, ma trova una grande risposta da Marcolina, autrice di 22 punti, e Lucchetti che oltre a piazzare punti pesanti ha difeso e ridato l’entusiasmo al gruppo.

Pamio in pipe realizza il primo punto e può così partire il match. Strobbe, ti ritorno a casa, non vuole essere da meno e subito risponde con attacchi in primo tempo e fast. Così P2P prende il largo e Bertolini è costretto a chiamare il time-out sul 5-9. Montecchio continua a faticare a rientrare in partita e le campane guidate da Leyva e Kijakova si portano avanti di 6 (10-16). Un altro time-out per Bertolini che vuole scuotere le sue atlete. Marcolina cerca di riportare le compagne in partita ma tampona solo un’emorragia che inesorabilmente che si ferma sul 12-25 per Baronissi con Vujco in primo tempo, al suo primo punto nel match. Primo set che ha visto Montecchio attaccare con percentuali bassissime e prendere pochi palloni in difesa. Secondo parziale che vede ancora una volta Marcolina sugli scudi a guidare le compagne. Bertolini cerca di mischiare le carte inserendo Kosareva per Pamio. P2P non si scompone e si porta nuovamente avanti sfruttando al meglio la prova del libero Maggipinto (7-10). Su 11-12 Gomiero lanciata a muro atterra male sulla caviglia sinistra. L’urlo straziante di dolore dell’attaccante castellano è nitido e viene portata fuori in braccio dalle compagne, dopo il soccorso medico. Un muro perfetto di Bovo da il pareggio a S.lle Ramonda-Ipag Montecchio ed un attacco di Pamio le riporta avanti, obbligando il tecnico peruviano Castillo a chiamare time-out (17-14). Una magia in palleggio di Giroldi sorprende P2P e da il 22-18 a Montecchio. Dopo un lungo rincorrere Givova Baronissi trova il pareggio (23-23) e Strobbe in primo tempo da il vantaggio, subito rimontato da un doppio punto di Fiocco. Il finale di set è un ottovolante con le squadre che si scambiano i set point. Un attacco fuori misura di Leyva mette fine ad un set infinito (30-28), così le castellane possono pareggiare il punteggio 1-1.
Con l’infortunio di Gomiero il tecnico castellano, che deve già rinunciare a capitan Brutti, deve pescare dalla panchina ed ha subito ottime risposte da Lucchetti che ad inizio del terzo parziale piazza subito due punti. La formazione di casa sta giocando decisamente meglio ma i troppi errori stanno penalizzando le castellane che vedono così le avversarie condurre nel punteggio (14-17). P2P sul finale set riesce ad imporre il proprio ritmo e con il trio Kijakova, Leyva, Strobbe riesce a chiudere i conti (21-25).
S.lle Ramonda-Ipag Montecchio comincia alla grande il quarto set e si porta in vantaggio (11-6) dopo un inizio di marca campana. Le castellane si stanno battendo con grande tenacia, guidate da Marcolina in stato di grazia (15-7). Anche Lucchetti che ha preso il posto di Gomiero sta conducendo le compagne ad una rimonta incredibile (25-10), non solo con la grinta che la contraddistingue ma anche con una grande difesa ed un attacco per ora incontenibile. Tutto si deciderà al tie-break.
Marcolina e compagne ripartono da dove avevano terminato ed impongono un parziale di 4-0 che obbliga Castillo al time-out. P2P si scuote e risponde con un contro parziale guidato da Serena Moneta. La partita è tesissima ed entrambe le formazioni combattono su ogni pallone e la parità regna sovrana (10-10). S.lle Ramonda-Ipag si vede annullare 5 match-ball ed uno lo annulla a P2P. Infine è Fiocco a porre la parola fine alla partita schiacciando la palla con le poche forze rimaste.

Il libero di Baronissi Maggipinto Marianna, una delle migliori tra le fila campane a fine partita è sotto shock come tutta la squadra:

“Continuiamo a soffrire di mancanza di continuità ed anche oggi si è visto. Nel primo set abbiamo subito preso le misure alle nostre avversarie e abbiamo dominato. Poi come è successo spesso quest’anno caliamo mentalmente non riusciamo più a raccogliere palloni e ci facciamo mettere all’angolo. Infatti nel quarto set non abbiamo nemmeno avuto la forza di arginare l’entusiasmo di Montecchio. Ora non ci resta che tornare in palestra e rimetterci a lavorare sodo”. 

Coach Bertolini è euforico nel dopo partita:

“Che partita pazzesca, le ragazze hanno dimostrato di avere due attributi enormi. Abbiamo cominciato molto male ed è andata ancora peggio nel momento in cui Gomiero si è fatta male. Lei una delle leader di questa squadra e poteva essere fatale per noi quel momento, ma come detto, le ragazze sono state incredibili ed hanno capito che era essenziale responsabilizzarsi e fare qualcosa di più, ed infine hanno portato a casa un tie-break che sembrava maledetto. Dal punto di vista tecnico abbiamo fatto tutto bene, ma sono soddisfatto soprattutto delle palle rigiocate dove abbiamo visibilmente fatto meglio delle altre volte.” 

Ramonda-Ipag Montecchio 3
Givova Baronissi 2

RAMONDA IPAG MONTECCHIO: Bovo 14, Marcolina 21, Fiocco 10, Fontana, Gomiero 2, Pericati (L), Giroldi 3, Lucchetti 8, Stocco, Kosareva 3, Pamio 15. Ne. Brutti. All. Bertolini.

GIVOVA BARONISSI: Avenia 4, Mendaro Leyva 16, Strobbe 15, Maggiopinto (L), Kijakova 22, Vujko 4, Moneta 9, Baruffi, Ferrara, Prestanti 2, Pedone, Gagliardi 1, Quarchioni 7. Ne. Pedone. All. Castillo. 

Arbitri: Bassan e Del Vecchio

Parziali: 12-25, 30-28, 21-25, 25-10, 22-20

Note: Durata set: 20’, 36’, 23’, 19’, 26’; totale 2h 04’. Montecchio: battute sbagliate 16, vincenti 3, muri 11, errori 28. Baronissi: battute sbagliate 15, vincenti 7, muri 10, errori 34. Ricezione: Montecchio 53%, Baronissi 60%. Attacco: Montecchio 37%, Baronissi 35%.

Ufficio Stampa Unione Volley Montecchio Maggiore
blog comments powered by Disqus