Pubblicato da: Michela
Vicenza,

Parte la seconda edizione del BMW Motorrad Day Vicenza

Un intero giorno di "Moto, Art & Food" a Villa Canal a Grumolo delle Abbadesse

Parte la seconda edizione del BMW Motorrad Day Vicenza

 

Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin:0cm; mso-para-margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:10.0pt; font-family:"Calibri",sans-serif; mso-bidi-font-family:"Times New Roman";}

BMW MOTORRAD DAY VICENZA

DOMENICA 2 APRILE 2017

dalle ore 10.00 alle ore 18.00

Villa Canal – Via Piave 25

Grumolo delle Abbadesse (Vicenza)

Domenica 2 aprile 2017 dalle ore 10 alle ore 18, a Grumolo delle Abbadesse (Vicenza), nel pregevole contesto di Villa Canal, dimora storica veneta situata in un territorio a vocazione agricola a cerniera tra le province di Vicenza e Padova, il BMW Motorrad Club, in collaborazione con il Concessionario BMW Bellan & Giardina e BMW Italia, organizza il secondo BMW MOTORRAD DAY VICENZA, un open day a carattere sportivo e turistico-territoriale aperto al pubblico.

“Confortati del successo ottenuto dalla prima edizione che ha visto oltre un migliaio di visitatori provenienti dal Veneto, dal Nord e Centro Italia e anche dall’estero, abbiamo deciso di riproporre questa nostra manifestazione mototuristica, la prima in assoluto in Italia ad opera di un BMW Motorrad Club”  - spiega il Presidente e socio-fondatore del BMW Motorrad Club Vicenza Paolo Giacomin - “La formula dell’evento passato ha riscosso un alto indice di gradimento, pertanto anche quest’anno i cardini della manifestazione rimangono i test drive dei nuovi modelli di motociclette BMW e l’esposizione di uno straordinario parco di due ruote BMW d’epoca e storiche, concesso in maniera esclusiva per l’occasione dalla famiglia Bellan e dal concessionario BMW di Vicenza Bellan & Giardina”. 

Nel museo temporaneo en-plein air quest’anno si gioca con una trentina di esemplari della serie R che raccontano l’evoluzione estetica e tecnica dei motocicli tedeschi attraverso la loro colorazione.

Il percorso “Dal bianco e nero al multicolor” si concentra sulla produzione motociclistica degli anni Sessanta e Settanta, periodo in cui BMW ha iniziato a ideare moto da corsa per il pubblico dei privati.

La serie in bianco e nero parte dalla R68 del 1951, costruita con forcella telescopica, e seguita da uno dei primi modelli da gara, la R51RS. Del 1963 è la bianca R69S con forcella Earless - triangolare con bracci lunghi - uno dei primi modelli con il cardano ricoperto. Si troverà la stessa moto nella versione nera da gara Milano-Taranto (RS69S MI/TA) e nella versione con forcella telescopica concepita espressamente per il mercato degli Stati Uniti (RS69US).

Con i modelli silver da strada e da corsa delle R75/5 si potrà notare come, verso la fine degli anni Sessanta, BMW sia tornata ad adottare la forcella telescopica e abbia inserito il forcellone corto.  

Negli anni Settanta l’esplosione del colore sarà apprezzabile nei modelli delle R90: la verde viaggiatrice di Capo Nord R90/6 del 1974, con freno a disco; la R90S del 1973, color fumo di Londra nuancé, con freni a disco pieni e carburatori Dell’Orto; la R90S del 1974 dal color Orange sfumato così appositamente versionata dai collezionisti Bellan in tributo al circuito di Le Mans.

Direttamente dal 1977 saranno visibili al pubblico la blu R100/7 con la cilindrata portata a 1000 cc. e l’azzurra R100RS, la prima moto con carena integrale, che ha dato vita breve alla rossa sorella R100S, in esposizione con modello datato 1978.

Nel contesto espositivo di Villa Canal non mancheranno poi delle attrazioni molto particolari.

Il corner “Eva contro Eva” sarà riservato alle storiche bellezze di un tempo ed alle loro sostitute moderne: le classiche rosse R80ST e K1 con le moderne e sinuose antagoniste Nine-T Scrambler e S1000RR, un esemplare originale cavalcato dal pilota Badovini; le white-evergreen R65GS e R80G/S Parigi-Dakar affiancate dalle nuove e aggressive F700GS e R1200GS Adventure.

Infine special guest star tra queste primedonne sarà “La Venere dell’Adige”: la R80GS "Adige", la moto che ha vissuto per 12 anni sommersa nei fondali del fiume Adige e che sarà esibita come un vero reperto di archeologia marina!

Insomma un parco-moto tutto da raccontare e da ascoltare attraverso i percorsi di visita in programma con una guida d’eccezione: il collezionista Armando Bellan.

“Anche quest’anno offriremo un denso momento di cultura mototuristica” – chiosa il Vicepresidente del BMW Motorrad Club Vicenza Daniele Masi – “perché durante la giornata si alterneranno prove di guida su modelli di motociclette di ultima generazione, tour guidati al parco-museale, seminari di guida sicura, workshop tecnici nello spazio Officina Live, esposizioni di accessoristica, musica original & live, presentazione di libri e mostre d’arte figurativa sempre sul tema delle moto dell’elica”.

Il BMW Motorrad Day si ripropone dunque con ricco calendario di intrattenimenti per tutti i gusti e come una vetrina di bellezza artistica, paesaggistica e manifatturiera, dove la passione per le due ruote si amalgama con le eccellenze territoriali.

Sarà coinvolto il più vasto pubblico grazie alla possibilità di accedere liberamente e gratuitamente a Villa Canal, un patrimonio architettonico privato esemplificativo della tipologia della “villa veneta”, raramente aperto al pubblico, dove, oltre alla presenza di una selezione di espositori di accessoristica per moto e dell’agroalimentare, funzionerà anche un servizio di ristorazione non-stop a pagamento.

Per l’occasione il parcheggio privato interno di Villa Canal sarà aperto agli ospiti motociclisti ad uso gratuito, mentre esternamente è presente un parcheggio comunale libero.

Per info:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Villa Canal - Foto di Luigi Bianco

MICHELA MENEGUS
blog comments powered by Disqus