Pubblicato da: Redazione VICENZA.COM
Vicenza,

PRIMO RAID VICENZA-BUDAPEST PER MOTO STORICHE

Aperte le iscrizioni per il nuovo e affascinante evento con partenza da piazzale della Vittoria il 5 settembre e arrivo in piazza San Lorenzo il 10 settembre.

PRIMO RAID VICENZA-BUDAPEST PER MOTO STORICHE

Piazzale della Vittoria e corso Fogazzaro saranno rispettivamente i luoghi di partenza e arrivo per le moto storiche iscritte al “Primo raid storico Vicenza – Budapest”, organizzato dall'associazione “A.S.D. Astego Motori D'Epoca” in collaborazione con l'assessorato alla partecipazione.
Si tratta di una manifestazione internazionale non agonistica a carattere storico-culturale e turistico, per far conoscere luoghi, storia, cultura e tradizioni dei paesi attraversati, l'Italia, l'Austria e l'Ungheria. L’evento, in programma dal 5 al 10 settembre è patrocinato dalla Regione Veneto, da enti federativi motoristici e dall’IPA – International Police Association.
L’evento ricorda la storica manifestazione motoristica Milano - Budapest - Milano del 1928, per un totale di circa 1700 chilometri e ha lo scopo di promuovere il motociclismo storico, creare relazioni con realtà europee, conoscere e commemorare alcuni dei luoghi della Grande Guerra.
Il percorso in 6 tappe seguirà più fedelmente possibile quello storico, da Vicenza a Budapest, via Villach e Sumeg e da Budapest a Vicenza, attraverso Graz e Udine.
Le moto che si iscriveranno alla gara partiranno lunedì 5 settembre alle 8 da piazzale della Vittoria a Monte Berico e percorreranno strade aperte al traffico con l’ausilio delle staffette.
Il rientro a Vicenza, a conclusione del tour, è previsto per sabato 10 settembre in piazza San Lorenzo, dove avverrà la presentazione dei partecipanti e la premiazione dei mezzi storici.
A presentare il “Primo raid storico Vicenza – Budapest” c'erano oggi a palazzo Trissino l'assessore alla partecipazione Annamaria Cordova e gli organizzatori, Gaudenzio Miglioranza, Piero Laverda, Valter Greggio (presidente di Astego motori d'epoca), per IPA Vicenza il presidente Pietro Paolo De Blasio e il segretario Andrea Berdin.

Per l'occasione sono state esposte tre moto d'epoca: Marini, degli  anni venti,  conservata; Harley Davdson   con valvole in testa anni venti, utilizzata per gare su terra battuta; Guzzi, con  valvole in testa anni venti.

“E' un'iniziativa curiosa e originale che porterà sulle strade mezzi che non siamo abituati a vedere, ma di particolare fascino e che destano interesse – ha annunciato l'assessore alla partecipazione Annamaria Cordova -. Mi complimento innanzitutto con le persone che intraprenderanno un viaggio lungo, ben 1700 chilometri, e che daranno l'opportunità a Vicenza di farsi conoscere e allo stesso modo andranno a contatto con altri territori creando un proficuo scambio culturale. Vicenza ha il privilegio di essere tappa di inizio e anche di fine corsa, prima con piazzale della Vittoria, un luogo suggestivo da cui si può ammirare uno splendido panorama della città, poi con corso Fogazzaro e piazza San Lorenzo dove ci saranno le premiazioni e i cittadini potranno ammirare da vicino le moto storiche”.

“Con soddisfazione presentiamo un'iniziativa nata dalla collaborazione tra Gaudenzio Miglioranza e Piero Laverda che porterà un gruppo di motociclisti a percorrere 1700 chilometri in sella a moto d'epoca – ha spiegato Valter Greggio”.

“Quella che proponiamo è una formula che potrà avere successo per la riscoperta della moto da granturismo. Non si tratta di una gara, ma di un percorso che ha come obiettivo la valorizzazione delle bellezze dei territori attraversati – ha detto Piero Laverda.

Walter Casarotto, di Casarotto parrucchieri, storico collaboratore di Astego motori d'epoca, ha annunciato che alla partenza a Monte Berico ci sarà anche il rettore dell'Istituto superiore di Scienze religiose “Santa Maria di Monte Berico”, padre Gino Alberto Faccioli, che darà la benedizione.

Sono ammessi alla gara 50 partecipanti al massimo appartenenti alle categorie “Storica” e “Sport” più 15 della categoria “Turisti”. Il regolamento richiede che l'abbigliamento sia il più possibile adeguato al tipo di moto.
Fino ad oggi si sono iscritti una quarantina di partecipanti con moto che risalgono per la maggior parte tra gli anni '30 e '40 ma possono arrivare anche fino al 1985.
Le iscrizioni si chiuderanno il 14 agosto.
Per informazioni e per consultare il regolamento: www.astegomotoridepoca.it

Redazione VICENZA.COM
blog comments powered by Disqus