Pubblicato da: Paolo Menegatti
Vicenza,

UNA PROVA PIÙ SPECIALE, DI ALBA, PER MENEGATTI

Il pilota di Zanè non sarà della partita nel quinto atto del Campionato Italiano WRC, al via nel fine settimana, in procinto di diventare padre per la seconda volta.

UNA PROVA PIÙ SPECIALE, DI ALBA, PER MENEGATTI

Zanè (VI), 24 Luglio 2019 – Sono molto rari i casi nei quali un pilota possa ritenersi felice di non prendere parte ad una competizione, ancor di più quando si è leader provvisori di una serie prestigiosa come la Michelin Rally Cup, ma il cuore di Paolo Menegatti, in questi giorni, batte soltanto per un unico motivo ovvero l'arrivo imminente della seconda figlia.
Ecco il motivo per il quale, scorrendo l'elenco iscritti del Rally di Alba, al via nel weekend, il nome del pilota vicentino, portacolori di Jteam, non compare tra quelli dei partenti.

“Le emozioni che io e Laura, la mia compagna, stiamo vivendo sono indescrivibili” – racconta Menegatti – “e l'attesa per la nascita della sorellina di Emma cancella totalmente, senza ombra di dubbio, l'amarezza per non poter essere presenti al Rally di Alba e difendere il primato. Il parto è previsto per l'inizio della prossima settimana e non mi sarei mai perdonato il fatto di non essere presente, in un momento così magico. Certo, il rimpianto ci sta, ma la gioia che ci apprestiamo a vivere, il diventare genitori per la seconda volta, è qualcosa di impagabile.”

L'assenza del pilota della Skoda Fabia R5, al via del quinto atto del Campionato Italiano WRC, offre una ghiotta occasione alla concorrenza per rimescolare le carte nella serie Michelin.
Archiviato il Rally della Marca, il raggruppamento che unisce le vetture delle classi R5, R4 ed A8 vede Menegatti al comando, a quota cinquanta punti, con un margine di quattro lunghezze su Santini, anch'esso assente ad Alba, e dieci su Carella e Bizzotto, questi ultimi regolarmente ai nastri di partenza e decisi a sfruttare al massimo la mancata presenza del capoclassifica.
Uno zero che, nella sostanza, rallenta anche il tentativo di aggancio al podio dell'assoluta.
Dopo l'evento trevigiano il vicentino figura al quarto posto, accusando un gap di soli dodici punti dal leader Andriolo, nove da Benvenuti e cinque da Santini.

“Sicuramente l'assenza ad Alba permetterà ai nostri avversari di rimontare” – aggiunge Menegatti – “ma, si sa, le gare si terminano sempre sul palco di arrivo e staremo a guardare, da casa, come si comporteranno. Abbiamo dieci punti di vantaggio sulla classifica di raggruppamento mentre per l'assoluta non potremo tentare l'assalto al podio ma non tutto è perduto. Dei tre che ci precedono sarà presente solamente Andriolo. Benvenuti e Santini non saranno al via. È vero, non ci possiamo difendere ma la partita non è ancora chiusa del tutto.”

Una porta lasciata socchiusa, da Menegatti, che potrebbe preannunciare un Rally San Martino di Castrozza, atto conclusivo del Campionato Italiano WRC 2019, da cardiopalma.

“Siamo a fine Luglio” – conclude Menegatti – “ed il Rally San Martino di Castrozza si correrà a metà Settembre. Quel che è certo è che staremo molto attenti su quanto accadrà in questo weekend, al Rally di Alba. Assieme allo staff di Jteam, una volta finita la gara, tireremo le somme e valuteremo come muoverci. Vinceranno la battaglia ma la guerra è ancora lunga.”

Paolo Menegatti - Ufficio Stampa
blog comments powered by Disqus