Pubblicato da: Redazione VICENZA.COM
Vicenza,

VICENZA CALCIO: VIA LOPEZ, ARRIVA MARINO

E’ costata la panchina a Giovanni Lopez la sconfitta interna con il Modena. Se ne va “il capitano” per eccellenza e al suo posto arriva Pasquale Marino, ex tecnico di Catania, Udinese e Parma.

VICENZA CALCIO: VIA LOPEZ, ARRIVA MARINO

Pasquale Marino è da oggi, 30 Ottobre 2014,il nuovo allenatore del Vicenza.
Sotto la guida del suo predecessore Giovanni Lopez, i biancorossi avevano raccolto nelle prime undici giornate di campionato solo 10 punti, frutto di 2 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte. Troppo poco evidentemente per i vertici di Via Schio che hanno quindi ufficializzato la notizia già trapelata nelle ore precedenti all’esonero, ovvero il raggiungimento di  un accordo ufficiale con il Pasquale Marino, che assume la guida tecnica della Prima Squadra. Il nuovo tecnico, presentato questa mattina ai media presso la Sala Stampa dello Stadio Romeo Menti, ha sottoscritto un contratto sino al 30 giugno 2016 e sarà coadiuvato in staff dall’allenatore in seconda sig. Massimo Mezzini, dall’allenatore dei portieri sig. Catello Senatore e dal preparatore atletico sig. Mauro Franzetti. Neanche l’altra bandiera del Vicenza di Guidolin, Tonino Praticò, rimarrà quindi in biancorosso.

Il Vicenza Calcio era arrivato a questa sofferta decisione dopo un incontro tra i vertici societari per una valutazione del momento sportivo, da cui era uscito questo comunicato ufficiale: ” Dopo un’attenta analisi della situazione è stato riconosciuto con rammarico come non esistano le condizioni per il proseguimento del rapporto professionale con il tecnico, sig. Giovanni Lopez, che è stato pertanto sollevato dall’incarico.
Il CdA del Club porge un sincero ringraziamento al sig. Giovanni Lopez per il lavoro svolto con autentica passione ed incrollabile impegno augurando le migliori fortune professionali.
Per tutti noi tifosi biancorossi rimarrai sempre il capitano, l’uomo e l’atleta che ha contrassegnato gli indimenticabili momenti di questa centenaria storia sportiva.“

La notizia dell’esonero di Lopez, amatissimo dai vicentini per l’indimentibile avventura sportiva in veste di capitano indiscusso, culminata nel 1997 con la conquista della Coppa Italia sotto la guida di Francesco Guidolin,  non è stata presa evidentemente molto bene dalla tifoseria del Vicenza, che ha preannunciato una manifestazione di protesta per lunedì prossimo.
Ma va detto che il nuovo allenatore, con la sua esperienza in club anche di serie superiore al Vicenza, sembra avere le carte in regola per provare a raddrizzare una stagione che era partita sotto i migliori auspici e che tutti i vicentini vorrebbero continuasse.
Staremo a vedere.


CHI E' PASQUALE MARINO

Giocatore

Cresciuto nelle giovanili del Marsala, con cui ha giocato quattro stagioni in Serie C2, nella stagione 1984-1985 passò all'Akragas, in Serie C1. Nel 1986-1987 viene acquistato dal Siracusa, con cui ha giocato tre stagioni ottenendo nel 1988-1989 la promozione in Serie C1.

Dopo tre stagioni con la Battipagliese, nel 1992-1993 ha giocato per l'ultima volta in Serie C1, con il Potenza. La stagione successiva ha militato nel Campionato Nazionale Dilettanti con il Messina e infine ha chiuso la carriera nel 1997 dopo tre stagioni nel Catania, squadra con la quale ottenne pure una Promozione dal CND (poi Serie D), alla Serie C2 nella stagione 1994-1995. Nel 1989-1990 ha militato nella Battipagliese insieme a Massimo Mezzini, poi divenuto suo vice allenatore.


Allenatore
Appena conclusa la stagione 1996-1997 con il Catania, Marino ha iniziato ad allenare nel Campionato Nazionale Dilettanti, con il Milazzo (ricoprendo però inizialmente il doppio ruolo di allenatore e giocatore) ottenendo nel 1997-1998 un secondo posto e nel 1998-1999 un nono posto. Nel 1999-2000 è passato al Ragusa (6º posto, sempre nel C.N.D.), mentre nel 2000-2001 è stato assunto dal Paternò, con cui ha ottenuto due promozioni consecutive dalla Serie D alla Serie C1.

Nel 2002-2003 è passato al Foggia e ha ottenuto nuovamente la promozione in Serie C1. Mantenuta la categoria sempre con il Foggia nel 2003-2004 (9º posto), nel 2004-2005 è stato ingaggiato dall'Arezzo, in Serie B, venendo esonerato nel corso del girone di ritorno dopo 5 sconfitte nelle ultime 6 giornate, e sostituito da Marco Tardelli; richiamato, ha concluso la stagione al 14º posto, salvandosi all'ultima giornata. Nel 2005-2006 è tornato al Catania, questa volta da allenatore, conquistando la promozione in Serie A e l'anno successivo mantenendo la massima serie alla fine di un campionato culminato con lo scontro salvezza Catania-Chievo. Al termine della stagione è passato ad allenare l'Udinese, prendendo il posto di Alberto Malesani, riportando la squadra friulana in Europa dopo due anni di assenza.

Il 22 dicembre 2009 viene ufficializzato il suo esonero dall'incarico di allenatore dell'Udinese, e il suo posto è stato preso da Gianni De Biasi. Tuttavia il 21 febbraio 2010 viene richiamato alla guida tecnica della squadra. La decisione della società è di tenerlo fino a fine stagione; infatti, dopo aver ottenuto la salvezza matematica con l'Udinese a 2 gare dal termine, dichiara che lascerà la società friulana a fine stagione dopo 3 anni. Termina la stagione al 15º posto e il 24 maggio gli subentra Francesco Guidolin; il 1 giugno risolve consensualmente il contratto. Il 2 giugno firma un contratto annuale con il Parma dal quale viene esonerato il 3 aprile 2011, con la squadra quart'ultima in classifica in seguito alla sconfitta interna per 1-2 rimediata con il Bari.

Il 22 dicembre 2011 viene assunto dal Genoa come allenatore della prima squadra firmando un contratto fino al 2013 al posto di Alberto Malesani. Il 2 aprile 2012, dopo la sconfitta per 5-4 in casa dell'Inter, viene esonerato dopo aver ottenuto, in 14 gare, 3 vittorie, 4 pareggi e 7 sconfitte, con la squadra quint'ultima in classifica che non vinceva da 2 mesi, e al suo posto viene richiamato Malesani.

Il 7 giugno 2013 è scelto come nuovo allenatore del Pescara, in Serie B: firma un contratto biennale con opzione per il terzo anno a 300mila euro più bonus. Fa il suo esordio l'11 agosto 2013 nel secondo turno di Coppa Italia battendo in casa il Pordenone 1-0 e il 17 agosto, nel terzo turno, batte in trasferta il Torino per 2-1. È stato esonerato il 22 febbraio 2014, dopo la sconfitta contro il Bari.
Il 30 ottobre 2014 viene chiamato in serie B, alla guida tecnica del Vicenza, dopo l'esonero di Giovanni Lopez.

(fonte wikipedia)

Redazione VICENZA.COM
blog comments powered by Disqus