Pubblicato da: Redazione VICENZA.COM
Vicenza,

VICENZA E VENETO PREMIATI PER LA RICETTA ELETTRONICA IN FARMACIA

Assegnato il “Premio nazionale Egov per l’informatizzazione 2014” al progetto di dematerializzazione della ricetta. Alberto Fontanesi, vicentino, è il presidente dell’Associazione che riunisce tutte le farmacie venete.

VICENZA E VENETO PREMIATI PER LA RICETTA ELETTRONICA IN FARMACIA

Il prestigioso  “Premio nazionale Egov per l’informatizzazione 2014”, è stato assegnato ieri alla regione Veneto per il progetto  di dematerializzazione della ricetta rossa. 
“E’ un risultato molto importante che, a mio avviso, va condiviso con tutti i farmacisti i quali, pur avendo affrontato e continuando ad affrontare problemi organizzativi e qualche ritardo, si sono spesi per la buona riuscita del progetto”. Lo sostiene il Presidente di Federfarma Veneto e Federfarma Vicenza, il vicentino Alberto Fontanesi (nella foto), commentando l’assegnazione del “Premio nazionale Egov per l’informatizzazione” alla Regione Veneto e al Consorzio tra le Aziende Sanitarie Venete per l’informatizzazione (Arsenàl.IT).

Fontanesi tiene a sottolineare come, nel percorso di dematerializzazione della ricetta rossa, il Veneto e i suoi farmacisti abbiano fatto “da apripista, non avendo altre esperienze di cui avvantaggiarci. Per questo – ha ribadito – ancor di piu’ va riconosciuto il merito ai farmacisti e ai medici di medicina generale che si sono impegnati per fornire il miglior servizio possibile ai cittadini, anche nelle prime fasi del progetto. Ora – ha aggiunto – continuiamo a lavorare augurandoci che i problemi non ancora risolti trovino una rapida soluzione grazie al supporto della Regione Veneto, come avvenuto fino ad ora”.

Le eccellenti perfomance del progetto, nei suoi primi 18 giorni di realizzazione, sono valse alla Regione Veneto l’assegnazione del premio. Dal 1 settembre, giorno di introduzione della ricetta elettronica, infatti, sono state 1 milione 283 mila 250 le ricette dematerializzate, pari all’85% delle prescrizioni effettuate dai medici di base. Di queste, il 67% è stato preso in carico dalle farmacie, che hanno erogato digitalmente il 97% dei farmaci prescritti.  “Efficienza interna e semplificazione” è la categoria alla quale la Regione Veneto ha iscritto i propri progetti, per la dematerializzazione della ricetta rossa farmaceutica e per l’attività di labelling, vale a dire di certificazione di interoperabilità dei software sanitari, che sono stati selezionati tra i 112 partecipanti.

Redazione VICENZA.COM
blog comments powered by Disqus